mercoledì 20 febbraio 2013

La fine di un'altra giornata

E un'altra giornata è andata.
Sta per finire la sessione d'esame e per qualche giorno potrò rilassarmi.
Oggi ho mangiato un pugno di insalta con un goccio d'olio, e per cena 70g di spinaci sconditi. Dovrei essere addirittura sotto le 100 kcal,mi sento soddisfatta.
sento appena los tomaco che si lamenta, ma è un DOLCE LAMENTARSI, probabilmente si sta complimentando con me, ocn la mia forza e la mia determinazione. Tutto avrà più valore solo quando sarò magra.

Ieri mi mancava la voglia di vivere,forse l'avevo lasciata in qualche stanza, o dimenticata tra libri e appunti. Ogni tanto la perdo...chissà dove va.
forse si fa un giro del palazzo alla ricerca di qualcuno che la voglia più di me; quando manca per più tempo sicuramente è perchè controlla il quartiere,controlla i passanti, quelli che comprano il pane o le sigarette dal tabaccaio sotto casa, quelli che aspettanto pazientemente l'autobus, i bambini che entrano a scuola, i genitori che li accompagnano in ritardo per il lavoro, la portinaia che squadra tutti dalla testa i piedi, il cane che si aggira tra i pali della luce, i bambini dell'asilo,le mamme e le maestre...
sicuramente li controlla tutti, dal primo all'ultimo cercando qualcuno più adatto di me, qualcuno che la desideri veramente questa voglia di vivere,che sappia apprezzarla e che sappia come godersela, probabilmente qualcuno talvolta l'avrà anche trovato, ma poi ha sempr edeciso di tornare da me.
Forse ogni tanto si lascia persuadere dai sensi di colpa e decide di tornare,capisce che in fondo, anch'io ho bisogno di lei,che per quanto io sia terribilmente strana,complessata,depressa a modo mio (un modo nascosto al mondo) e incredibilmente masochista, decide di ritornare.
Io ho bisogno di lei, ed è a lei che dedico questo posto, vorrei chiederle scusa.
Scusa se non la so apprezzare.
Scusa se quando va via la lascio andare.
Scusa se non tento di fermarla.
Scusa se a volte sono io a cacciarla.
Scusa se non capisco la sua importanza.
Scusa se deprimo lei deprimendo me stessa.
Scusa se il mio corpo da cicciona non è la casa che volevi.
Scusa se la mia mente da malata non la condividi.
Scusa se il mio cuore un pò raggrinzito ti fa pena.
Scusa se un pò ti disgusto.
Scusa se odi i miei modi di fare.
Scusa se cedo alle mie abbuffate.
Scusa se non riesco ad evitare i fallimenti.
Scusa di tutto mia cara "voglia di vivere".

Grazie perchè torni sempre da me, ti assenti ma ritorni.

Un'altra giornata è passata, quasi finita. L'ho divorata, non potendo mangiare cibo ho divorato il tempo. Abbiate pietà, so che i giorni vanno apprezzati,amati, assaporati e gustati fino in fondo; ma daltronde io non sono capace a farlo.
O digiuno o divoro, come pe ril cibo, così è anche la mia vita.
Divoro e digiuno persone,amicizie e affetti. Divoro e digiuno compiti,studio ed esami.
Divoro e digiuno me stessa, senza fine...

Ora vi slauto e vi abbraccio. Mando un pensiero a tutte voi. Mi attendono i miei spinaci.
E dopo qualche altro lamento/complimento del mio stomaco, la giornata sarà finita davvero.

1 commento:

  1. ciao...io mangio troppo...:( sto male... t va d parlare?

    RispondiElimina