martedì 23 ottobre 2012

Non nominate il cibo.

Non voglio più sentir parlare di cibo. Non voglio vederelo, non ne voglio sentire l'odore, non voglio più immaginarlo ne sentirlo nominare.

Per me il cibo non esiste più, non DEVE esistere più.

Non voglio percepire la più singola particella di cibo e soprattutto NON VOGLIO PIU' MANGIARE IL CIBO.

Datemi la forza di affamarmi.

giovedì 18 ottobre 2012

Malattia?Pazzia? DIETA

"Malattia?
Pazzia?"

(Qualsiasi cosa sia,è MIA.) Non so dargli un nome.

4 kg in più cosa cambiano? (Cambiano me.)
Voglio una bilancia. (Non mi servirebbe a niente,devo dimagrire nel cervello.)
Voglio le ossa. (Le ho ma sono ancora troppo nascoste.)

Datemi una mano. (Prendetevi un pò dei miei chili.)
Fatemi un favore. (Allontanatemi dal cibo.)

"Malattia?
Pazzia?"

DIETA.


In fondo cos'è chiedere di pesare 45 Kg? (E' chiedere troppo,o forse troppo poco.)


Toglietemi il grasso. Anche quello che non c'è. (Toglietemene in abbondanza.)
Toglietemi il grasso. Anche quello che non c'è. (Toglietemene in abbondanza.)

Toglietemi il grasso. Anche quello che non c'è. (Toglietemene in abbondanza.)

Toglietemi l'aria.

martedì 16 ottobre 2012

Diario Alimentare della settimana!

MARTEDI :
8:00 Colazione-1 liquirizia. 30 Kcal
13:00 Pranzo-1 mela , 1 duplo. 90 + 150= 240 kcal.
17:00 Merenda- Yogurt,1 Tè caldo, 1 liquirizia. 100+5+30= 135 Kcal
20:00 Cena-Riso e cereali. 170 Kcal                                    TOT=575 kcal
MERCOLEDI:
8:00 Colazione- 1 wafer. 80kcal
13:00 Pranzo –Brodino e pastina. 140+10=150 Kcal
18:30 Merenda - 1 Tè caldo, 1 wafer.  5+80=85 Kcal
20:00 Cena- Lenticchie in brodo. 100 Kcal
22:00 Tè caldo.  5 Kcal                                                           TOT=420 Kcal
GIOVEDI:
8:00 Colazione- 1 liquirizia. 30 Kcal
13:00 Pranzo- 1 mela, 1 duplo.  90+150=240 Kcal
18.30 Merenda- 2 wafer , 1 Tè caldo. 160+5= 165 Kcal 
20:00 Cena- Lenticchie in brodo. 100 Kcal
22:00 Tè caldo. 5 Kcal                                                            TOT=540 Kcal
VENERDI:8:00 Colazione- 1 liquirizia. 30 Kcal
13:00 Pranzo -1 mela, 1 duplo. 90+150= 240 Kcal
16:30 Merenda- 1 Tè caldo e 2 wafer.  5+160 Kcal
20:00 Brodino. 100 Kcal                                                        TOT=545 Kcal
SABATO:
15:00 Pranzo- risotto. 330 Kcal
18:00 Merenda- Tè caldo 1 wafer. 5+80=85 Kcal
20:00 Cena- Brodino.100 Kcal                                             TOT=515 Kcal
DOMENICA:
15:00 Pranzo-risotto. 330 Kcal
18:00 Merenda- Tè caldo . 5 Kcal
20:00 Cena-Zuppa. 320 Kcal
22:00 Tè caldo. 5 Kcal                             TOT=660 Kcal

Lo seguirò alla lettera e vi aggiornerò su i risultati. Ce la farò. Lo so,non sono pochissime 500/600 Kcal,ma con l'università non posso scendere sotto le 500 kcal. Mi sento una vacca,ma ce la farò.
Ogni volta tento di autoconvincermi ma la bilancia è una stronza.  Allora cambio frase,non voglio illudermi SPERO che ce la farò.
Speriamo bene.
Ho bisogno che vada bene.

domenica 7 ottobre 2012

Li perderò,li perderò tutti

QUELLI
Sì, io ce la farò. Li  perderò tutti quei chili di troppo,quelli che ti vergogni di mostrare,quelli che tenti invano di nascondere,quelli che non sai dove sono realmente ma sai che ci sono, quelli che ti mangiano il cervello.
VOGLIO
Io non voglio riserve di grasso sotto la pelle, non mi importa di soffrire il freddo l'inverno, non mi importa di dovermi vestire nei negozi da bambine, voglio solo essere sottile,non magra o asciutta, io voglio proprio essere spigolosa. Voglio poter entrare nella 36 senza dover faticare. Voglio che la XS mi vada grande, voglio che i gomiti diventino invdiosi della spigolosità del mio bacino.
Voglio essere piccola e ossuta.
NON IMPORTA
La gente contiunua a dire che le modelle nelle foto non sono realmente così,sono foto modificate,nessuno è perfetto..
A me non importa come sono loro,non importa cosa pensa la gente, non mi importa se a ragazzi piacciono le ragazze in carne e con le forme,a me non importa perchè alle curve preferisco gli spigoli.


Ora vivo da sola finalmente, è difficile stare lontana da casa ma posso mangiare quando e se voglio,quando esagero posso vomitare, se non ho fame digiuno, posso saltare il pranzo o la cana o entrambi. Nessuno mi obbliga a fare un'abbondante colazione,nessuno mi costringe a mangiare pasta o pane. E' la mia testa che comanda sul mio corpo, è la mia volgia di mangiare che decide il da farsi.
Sono completamente indipendete e li perderò, sì li sto perdendo tutti me lo sento.
Qui a casa non ho la bilancia e lo specchio non è affidabile come sentenza però spero vivamente di farcela, e credo che CE LA FARO'!
Tra un mese all'università ci sarà il ponte dell'1 e 2 novembre e tornerò a casa, non voglio pesarmi fino a quel giorno,voglio solo mangiare il meno possibile, tra gli orari di lezione e la vita mondana mi stresso parecchio e ho poche occasioni per abbuffarmi il che è perfetto per la mia dieta mentale.
Quando tornerò a casa mi peserò,e mentre sarò su quella bilancia dovrò sorridere, voglio che il sorriso mi si stampi automaticamente in facci. Voglio vedere un 46 al massimo 47. Voglio sorridere a 32 denti, anzi me ne voglio far crescere altri 20 per sorridere a 52 denti. Sarò felice.

Prima o poi arriverò a 43 Kg. Si ce la farò,li perderò,li perderò tutti...

lunedì 17 settembre 2012

Bisogno di 48 Kg

Ho bisogno dei miei 48 Kg.
Sto ingrossando.
Sto ingrossando a dismisura.
Sto ingrossando nella mia testa.

Non riesco a vedermi bene,anzi non riesco proprio a vedermi. Ciò che vedo è sicuramente un'immagine distorta di me, una Sam che conosco solo io, una Sam che ha paura,che si nasconde e che gli altri non immaginano neanche.

Tra poco partirò per l'università=niente più regole,niente più limiti,niente più controllo degli altri,ora il controllo della mia vita lo assumo io.
Potrò decidere quando,cosa e SE mangiare. Ma so già che i fantasmi delle loro voci rimbomberanno nella mia testa.Mi hanno creato una coscienza, ora sono CONDIZIONATA.

Ho sul seriovoglia di farcela. Rivoglio i miei 48 Kg. Voglio scendere.

Non so perchè ho questo malato bisogno di dimagrire.
Non mi importa essere magra,lo sono già.Mi importa solo dimagrire,ancora ancora e ancora. Sentirmi piccola e fragile,senza forze,priva di peso.
Non mi importa essere magra ( e la gente non lo capisce) Mi importa solo dimagrie (e la gente questo lo capisce ancor meno).
Perchè la differenza sta nella sostanza.

PERCHE' NON HO BISOGNO DI ESSERE MAGRA,IO HO BISOGNO DI DIMAGRIRE.

sabato 15 settembre 2012

Perennemente a dieta.

Sono sempre a dieta,e la mia come forse anche la vostra è una dieta psicologica.
La mia è una dieta fatta di idee,allontano il cibo e ingurgito pensieri,idee e frustrazioni. Perchè siamo sempre a dieta? Perchè continuiamo ad ingozzarci di pensieri?
Questi pensieri ci fanno solo del male, perchè non ci saziano ma ci consumano, sono pensieri malati distorti nati chissà dove e chissà quando, sono i pensieri di ragazze intrappolate in un limbo, e l'idea della perfezione è la loro madre; è stata lei la fautrice di tutto ciò. Una semplice e pura idea che si è innestata nella nostra mente e non va più via. Vogliamo essere perfette, senza il filo di grasso che esce da sotto la maglietta,senza l'ossessione di coprirci a mare, o la paura di farsi vedere nude, non vogliamo più temere il nostro corpo, vorremmo che fosse il nostro corpo a intimidire gli altri, ci piacerebbe non avere paura di mostrarci, essere fiere di quel che siamo, essere sempre più vicine alla perfezione.
L'unico problema è che la perfezione non è una destinazione fissa da trovare su una mappa, è nascosta molto bene e anche se la raggiungi potresti non accorgertene e allora continui a cercare,sempre di più,la cerchi disperatamente senza accorgerti che l'avevi trovata e che ora ti stai allontanando sempre di più da lei, però nel senso opposto; ed è qui che diventi malata. Ma non lo sai, non te ne accorgi e continui a cercarla, perchè ammettere di essere malata vuol dire ammettere di essere imperfette e se ammettiamo di essere imperfette automaticamente non siamo più malate. E' un giro di parole contorto ma vero.
Ora vado a correre, perchè i miei 49 Kg non sono abbastanza per la perfezione,forse per il resto del mondo lo sono, forse sono abbastanza anche per me e forse,in fondo in fondo sono abbastanza anche per la perfezione, ma io questo non lo so, è il brutto è che non potrò mai saperlo.
Ora vado a correre,perchè la ricerca continua,la ricerca non finisce,mai...

mercoledì 25 luglio 2012

I'll never be skinny

Ieri sera ho mangiato tanto,davvero davvero tanto...mi sentivo scoppiare e stavo male così sono andata in bagno, mi sono alzata le maniche, ho tirato indietro i capelli e ho infilato due dita in gola, ma mi sono fermata.
Non ce l'ho fatta; in tutti questi anni mi sarà capitato solo pochissime volte.
Ho tirato quelle stramaleddettissime dita fuori e sono rimasta a fissare il water per un pò, restavo lì ferma e immobile pensando.
Volevo vomitare, lo volevo perchè il mio stomaco me lo stava implorando ma non l'ho fatto.
Non l'ho fatto perchè volevo dimostrare a me stessa che ero capace di resistere,che potevo farcela e che infondo il cibo non può fare così male.
E invece ne fa, eccome se fa male. Non mi ha fatto dormire, mi ha regalato un sonno pieno di incubi, tutta la notte ho fatto diversi sogni dove stavo con i miei genitori, col mio ragazzo, con amici e altri e cercavo di scappare per vomitare,cercavo un bagno, cercavo una scusa e un modo per non farmi scoprire ma non ci riuscivo. Si sono susseguiti tanti sogni,scene diverse,perone diverse ma stessa trama. Un incubo dietro l'altro,senza fine fino al risveglio.
non voglio che succeda mai più è stata una nottata infernale e il risveglio anche peggio,la sentenza della bilancia non è cambiata ma quella dello specchio non ha avuto pietà.
Non sarò mai magra,potrei anche pesare 35 chili ma per i miei occhi sarò sempre grassa.

mercoledì 18 luglio 2012

Dall'Anoressia non si scappa.

Sto mangiando.
Si mi sembra quasi strano dirlo con sicurezza, ma forse è meglio così. Ha volte so che vorrei tornare a contare le calorie, a mangiarne 300 al giorno e riuscire a vivere così. ma non me lo permettono e forse è meglio.
Sto vomitando sempre meno, ieri sera ho mangiato tantissimo: 2 Wurstel di quelli grandi, Kebab e tanto pane, più una Pesca e NON HO VOMITATO.
Stamattina avevo il terrore della sentenza della bilancia e infatti segna 50.2 Kg ma non è tanto. Non so che pensare a volte mi vedo grassa e invece altre penso che tutto sommato stia bene così. Eppure quei due kg di più mi si vedono addosso.
Quando pesavo 48 tutti mi dicevano che stavo male, che sembravo anoressica ("sembravo" dicevano, avrebbero dovuto dire "sei") e che dovevo prendere almeno 5 Kg; ma non esiste, se dovessi superare i 51 Kg ritorno a contare le calorie e a digiunare.
Ma quello che non riesco a spiegarmi è che quando vivevo di 300 Kcal al giorno, tra digiuni e giorni in cui sforavo e arrivavo quasi a 500 Kcal ero riuscita a raggiungere solo i 48 Kg mentre adesso che sto mangiando a fare schifo peso 49/50.
Come mai?
Tanti sacrifici nel non mangiare per pesare solo 48 chili e invece ora che non mi faccio scrupoli, ricorro solo a qualche vomitata ogni tanto (ma solo quando esagero) non sto ingrossando. Pensavo che con lo stile di vita che sto seguendo adesso sarei ingrossata a dismisura e invece no; ovviamente non mi lamento ma non so come spiegarmelo.
Il mio ragazzo non vuole che dimagrisca, nessuno vuole che dimagrisca,dicono che così sto benissimo ma io non li capisco. Eppure sto cercando di capirli, sì ora voglio capirli. perchè se tutti mi dicono che è sbagliato essere troppo magre ci sarà un motivo no? Chissà se riuscirò a capirlo un giorno....

Oggi ho voglia di piangere,m i sono svegliata storta, ho voglia di sfogarmi e piangere e soprattutto non ho voglia di mangiare.
50 kg per una che è alta 165 cm è tanto lo so.
Voi che dite dovrei dimagrire? Voglio un parere sincero, un parere obbiettivo ed esterno voi che dite? Sono grassa? Sono una balena vero? Devo almeno ritornare ai 48 Kg e poi continuare a scendere?

L'unica cosa che sono riuscita a capire da questo periodo di pausa dal contare le calorie ( anche perchè ne assumo minimo 2500/3000 al giorno) è che da Ana e Mia non si scappa.
Loro ci sono e ci saranno sempre, mi seguono come fantasmi ancorati alle spalle, nessuno può vederle ne sentirle solo io, e so che ci sono e non se ne andranno anche se le combatto mangiando e tenendomi il cibo nello stomaco.
Oggi mangerò poco promesso. Solo qualcosina a pranzo e salto la cena giuro. Domani voglio vedere sulla bilancia il 49 e non il 50. Non dico che ricomincerò a contare le calorie, non posso farlo prima di tutto perchè la mia famiglia e il mio ragazzo mi tengono troppo sott'occhio e poi perchè cadrei in una crisi isterica scoprendo QUANTE calorie ingerisco, troppe calorie.

Ora vi lascio, se ho tempo vi aggiorno più tardi. Un saluto da me e dai miei due fantasmi sulle spalle che sicuramente saranno anche sulle vostre.
Sam*

giovedì 28 giugno 2012

Abbuffata deludente

Eccomi di nuovo qui, vi avevo detto che ce la stavo facendo, che ci stavo riuscendo stavo mangiando TANTO senza vomitare e mi mantenevo comunque sui 50 kg sicuramente mangiavo più di 2000 kcal al giorno senza ingrossare. Oddio ho preso un paio di chili considerato che pesavo 48 ma va bene lo stesso...

Ce la stavo facendo e oggi...oggi ci sono ricaduta,proprio due minuti fa, proprio prima di sedermi davanti al computer e sfogarmi con voi che potete capirmi. Proprio ora torno dal bagno, sì è una cosa vergognosa lo so ma non ce l'ho fatta. L'abbuffata mi ha chiamato, ho mangiato mangiato mangiato mangiato mangiato mangiato mangiato mangiato e non avete neanche IDEA di quanto io possa aver mangiato, non sapevo che potesse entrarmi così tanto cibo nello stomaco. Sto male, sarà lo stress per gli esami, per i voti degli scritti che non arrivano...sarà quel che sarà ma io sto male e mi sto ossessionando di nuovo.

Ieri mi sono guardata allo specchio e mi sono vista male, si ho nuovamente distorto l'immagine del mio corpo riflessa. Mi veniva da piangere,sembravo un piccolo balenottero che si nascondeva davanti allo specchio che però non lo faceva fuggire, lo teneva inchiodato lì, come se la mia pena fosse quella di dover continuare a guardarmi e a versare lacrime d'ossigeno.
 Ho paura perchè non sono in grado di controllarmi, e ho paura perchè a volte non ho neanche voglia di controllarmi, a volte ho sul serio voglia di vomitare, a volte vorrei gettare giù nello scarico tutto TUTTO, problemi paure delusioni. A volte vorrei trovare un modo per fuggire dalla vita. A volte vorrei essere magra fino a scomparire.

Meno male che c'è Lui, la creatura più bella mai esistente sulla terra. Ieri avevo voglia di parlare di sfogarmi, ma allo stesso tempo avevo paura, perchè so che non mi avrebbe capita,in fondo lui è lo stesso che mi costringe a mangiare e vuole che ingrossi.
Infatti ieri gli ho detto che voglio dimagrire, che sono ingrossata e quei due chili non mi piacciono affatto,che si vedono e che vorrei tornare almeno ai miei 48.
Si stava innervosendo,gli danno fastidio questi discorsi,per lui sono perfetta così,con il mio sedere a porcino e le mie forme poco accentuate, per le mie amiche sono troppo magra e per  mia madre con questi due chili in più sono perfetta.....per me?? Per me faccio schifo come sempre,anzi anche di più!

Un'altra nota dolente è che è da domenica che non facciamo sesso; si oggi è solo giovedì lo so.. ma per i nostri ritmi stare 4 giorni senza è tanto, e sinceramente mi manca, per come mi sento giù e abbattuta un pò d'Amore mi servirebbe eccome, un pò di dolcezza un pò di passione, un pò di sfogo, un pò di Lui.

Ora vado a studiare, o forse a piangere un pò...
Vi abbraccio tutte e se potete abbracciatemi anche voi, al momento ne avrei bisogno.
Sam*

martedì 19 giugno 2012

49.5 per miracolo

Oddio non ci crederete ma è da parecchio più di una settimana che sto mangiando tantissimo, veramente tanto e anche senza vomitare. solo poche volte non riesco a tenermi il cibo nello stomaco e se posso vado in bagno e getto via tutto.
Ma la cosa sconvolgente, è che nonostante stia mangiando come un lottatore di sumo, tipo 100 g di pasta più il secondo  e tanto pane, tutti i giorni ( cosa che non ho mai fatto, perchè pasta e pane sono sempre state  veleno figuriamoci mangiarne più di 100 g) e mangio un sacco di volte al giorno, colazione,ricreazione,pranzo,merenda,post-merenda e cena in quantità veramente esagerate. Mia madre prova invano a togliermi il cibo dalla bocca, e la notizia semplicemente incredibile è che non ho preso neanche un chilo. Sto sui 49 o 49.5 sempre. Si tempo fa ero arrivata a 48 kg lo so, ma considerato lo stress per gli esami ( che iniziano domani tra l'altro) e considerata la mia dieta da tirannosauro il peso è fantastico, non ci crederete mai, ma il mio metabolismo sembra rinato, non è mai stato così attivo; mangi mangio e mangio e non ingrosso. E' fantastico, queste sono le poche belle notizie della vita.
Per ora diciamo che mi accontento di 49.5 ma dopo gli esami si ritorna alla ricerca sfrenata dei 45 kg.

Sono relativamente felice per questa scoperta. Ora vi lascio, e vi consiglio di alternare un giorno di cibo normale ad una settimana di dieta ferrea così il vostro metabolismo si risveglierà e dimagrirete più in fretta.
Ora sono più o meno così, forse solo qualche grammo di più..
Vi abbraccio tutte,
Sam*

sabato 16 giugno 2012

Dovrei dimagrire

Dovrei darmi una mossa, l'estate è arrivata e da 48 kg anzi che dimagrire sono ingrassata.
Sarà lo stress per gli esami, sarà l'estate che mi fa venire fame, sarà che forse mi stanno convincendo ad ingrassare o sarà qualsiasi altra cosa, fatto sta che sto ingrassando e mi ero predisposta di arrivare a 45 kg.

L'unica cosa che mi frena è il seno. Ho un seno praticamente inesistente e ho paura che dimagrendo ancora potrei perderlo del tutto....da vestita raggiro il problema con i reggiseni imbottiti, ma a mare come posso fare? Sembro una bambina.
Non mi sono mai creata reali complessi per il mio poco cospicuo seno, però se ingrossasse anche solo di una taglia sarei infinitamente grata ad un ipotetico dio del quale non conosco ne volto e ne nome.
E sempre allo stesso dio,reale o immaginario che sia,astratto o concreto che sia,che si chiami Gesù,Geova o Allah, quando potrò finalmente guardarmi allo specchio con gli occhi colmi di lacrime d'orgoglio e non di vergogna, con il cuore che sta per esplodere per la soddisfazione e non per lo sconforto? Quando i miei occhi assumeranno una forma che rimanda anche solo lontanamente all'idea di felicità?

Non avrò mai risposte e già lo so, ma ora non devo deconcentrarmi,ho gli esami e tra qualche giorno iniziano gli scritti, speriamo che finiscano il prima possibile.
Non ho paura,non sono ansiosa o stressata, ne' spaventata; è come se quasi non m'importasse degli esami, non vedo l'ora che arrivino perché ho voglia di svegliarmi la mattina con la piena consapevolezza di non dover fare esattamente un cazzo tutto il giorno;per il resto che si chiamino esami di stato o esami del sangue, l'ansia è la stessa.
Sono usciti i quadri di fine anno e mi hanno ammesso agli esami con la media di 8,28. Non male. Chissà come andranno,voglio dare una soddisfazione ai miei, se la meritano altrimenti non mi cruggiolerei più di
tanto.
Buona vita ragazze, e buone vacanze a tutti!

giovedì 7 giugno 2012

Pro Ana?

Io cosa sono? Un'anoressica, una bulimica,una pro-ana o una pro-mia? IO cosa sono?
Sono il rifiuto della società,sono incapace di eccellere e incapace di provare quello spasmodico senso di soddisfazione totale che mi riempirebbe la vita.
Cos'è la soddisfazione? Casa vuol dire sentirsi soddisfatti di se stessi?
Io sono consapevole che l'anoressia e la bulimia siano delle malattie...
Sì ne sono consapevole..
Io lo so che sono delle malattie..
Lo so,sul serio lo so.....
Ma lo so veramente?
Sono veramente delle malattie? Sono fissazioni? Sono manifestazioni di paure,angoscia e dolore?
No, forse non so veramente cosa significhino.
Mi autodefinisco bulimica  perchè una bulimica mangia,si abbuffa fino allo sfinimento e poi vomita, e io mangio,mi abbuffo fino allo sfinimento e poi vomito.
Mi autodefinisco anoressica perchè le anoressiche contano le calorie,amano vedersi letteralmente scomparire,amano i digiuni e odiano il cibo,e io conto in continuazione le calorie,amo incredibilmente l'idea di essere un piccolo mucchietto di ossa che sta per scomparire,amo i digiuni e odio il rapporto conflittuale di odio/amore con il cibo.
Quindi per definizione medica io sarei un'anoressica e una bulimica,e mi definisco tale,ma non mi definisco malata.
Io non sono malata,non ho scelto Ana e Mia,e non so neanche se ho bisogno di loro,ma ricordo soltanto che fin da quando ho memoria loro fanno parte di me. Non riesco a ricordare la mia vita senza di loro.

Dico di sapere che anoressia e bulimia siano due malattie.
Dico di essere un'anoressica e una bulimica per definizione del dizionario.
Ma dico di non essere malata.

Allora mi chiedo: so veramente che sono delle malattie? E poi in fondo, lo sono realmente?
Io non mi sento malata, non mi sento bulimica ne anoressica, mi sento semplicemente me stessa, la stessa di sempre,semplicemente me.
Non voglio aiuto,non voglio compassione,non voglio essere compatita o assistita, voglio semplicemente vivere in pace,da sola come ho sempre fatto, tenendomi tutto dentro.Voglio cavarmela da sola,senza bisogno di aiuto da parte di nessuno, voglio la mia vita e miei problemi e li voglio risolvere io. Non ho bisogno di voi,nè delle vostre sentenze nè dei vostri sguardi caritatevoli.
Non ho bisogno nè di critiche nè di parole di riguardo. Voglio la mia vita,le mie paure e i miei dolori e li voglio vivere fino in fondo fino a distruggerli DA SOLA, fino a scomparire DA SOLA.

Chiamatele malattie o pazzie di ragazzini senza valori,o se volete anche disgrazie; insomma chiamatele come vi pare,in fondo io sono semplicemente Sam* malata o sana non lo so e non m'importa perchè sono così da sempre,e la mia personalità è l'unica cosa integra e solida che mi rimane e voi non me la porterete via etichettandomi con un nome che non mi appartiene.
Io sono Sam, e solo io so chi sono,e forse non lo so neanche bene.

lunedì 4 giugno 2012

Obesità

Peso attuale: 51 kg

Peso standard: 48.5 kg

peso desiderato: 45kg

Com'è possibile? Sono mesi che peso sempre tra i 48 e i 49 chili, etto più, etto meno....e oggi?
Oggi mi ritrovo a pesare 51 kg, come se fossi una immane palla di lardo che si nasconde tra la stoffa dei vestiti.
Non riesco a crederci,51 kg!
Vorrei urlare,piangere,incazzarmi,gridare al mondo quanto fa schifo ma non riesco a fare nulla.
Sapete qual'è l'unica cosa che riesco a fare? MANGIARE.
Si esattamente, vorrei andare in cucina e ingozzarmi di qualsiasi sottospecie di cibo io riesca a fornirmi. se mia madre non fosse in casa sarei già corsa ad abbuffarmi per poi vomitare anche l'anima nel gabinetto.

Il cibo è la mia unica via di fuga. 
E' la mia medicina, ma anche il veleno della mia incurabile malattia.

Entro domenica dovrò pesare almeno 48.5 kg. Posso farcela?

sabato 2 giugno 2012

Una ricerca estenuante di una perfezione idealizzata, forse inesistente

La mia vita è strana, apparentemente perfetta ma così complicata per la mia visione distorta del mondo.
Fidanzato straordinario.
Famiglia fantastica.
Voti a scuola ottimi.
Fratello ideale.
Amicizie giuste.
Buona situazione economica.
Benvoluta dai professori.
Portata per lo sport.
Dotata nello studio.
Incredibilmente abile nel complicarsi la vita.

Soffro di disturbi dell'alimentazione sin dall'inizio dell'adolescenza, dopo aver passato anni a sentirmi fuori luogo, grossa e cicciotta per la mia età ho iniziato a coltivare nella mente un'idea malata, un'idea straziante, un'idea che non è mia, un'idea che mi è stata innestata dal mondo: l'idea che la magrezza avrebbe risolto tutto, mi avrebbe reso completamente perfetta, L'IDEA DI ANA.
Non mi sono mai sentita abbastanza, mai abbastanza brava, mai abbastanza bella, mai abbastanza la figlia perfetta, mai abbastanza l'amica perfetta, mai abbastanza la fidanzata perfetta, mai abbastanza perfetta per il mondo.
Era come se dovessi sempre dare di più, dare più del mio massimo per essere accettata...una ricerca sfrenata di affetto. Volevo essere accettata, come se avessi sempre avuto bisogno di conferme dalla vita.
E tutt'ora non mi sento abbastanza...non mi sento mai abbastanza, mai mai mai mai mai mai mai mai mai mai.

Una ricerca estenuante di una perfezione idealizzata, forse inesistente
Da tanto sono stanca di lottare contro la mia testa,contro la mia anima che non è mai sazia, contro il mio cuore che ha sempre paura,contro la mia autostima che si dimentica di svegliarsi la mattina, contro la società che deforma la mia mente. E' tutta colpa della mia infanzia da obesa, della crescita prematura dovuta a problemi familiari, una bambina costretta a fare la grande perchè in un periodo di crisi i grandi avevano perso la forza di combattere. Una bambina che si è sentita la causa di problemi che non le appartenevano, che però se li è caricati sulle spalle e ha lottato al posto di altri. Una bambina che è dovuta crescere per forza.
Una bambina che ha perso in un colpo l'incanto dell'infanzia. Questa bambina sono io, con i miei problemi, con i miei pensieri che nessuno conosce, con le mie convinzioni, con i miei sogni, con le mie lotte, con le mie diete, con i sorrisi e con i pianti, con la voce da adulta e il cuore di bimba.
Questa bambina sono io, una ragazza con la sindrome di Peter Pan.
Questa bambina sono io, una ragazza che è diventata anoressica di nascosto dal mondo.
Questa bambina sono io, una ragazza che ormai non sa più che vuole, cosa è giusto e cosa è sbagliato, chi deve essere o chi deve fingere di essere, ma soprattutto chi è veramente.

Io sono quella che leggete tra le pagine di questo blog? O sono quella che vedono i compagni a scuola? O sono quella che vedono i miei genitori a casa? O sono quella che vede il mio ragazzo ogni sera? O sono quella che gli amici di un tempo conoscono?

Sono quella che amava bere ma ha smesso perchè gli alcolici sono ipercalorici? Sono quella che ama mangiare,si abbuffa e poi vomita? Sono quella che per una settimana digiuna e schifa qualsiasi forma di cibo?
Sono quella che un tempo amava le pazzie e le cazzate ma che ha smesso perchè il perbenismo forzato le sembra più adeguato a questo mondo? Sono quella che faceva filone a scuola ogni tre giorni e che ora è diventata la brava bimba diligente con tutti i voti alti? Sono io o e Ana?
Chi sono io? Ormai non lo so più..mi guardo allo specchio e non mi riconosco,vedo un fisico che non mi appartiene e che non mi soddisfa..mi ascolto mentre parlo e dico cose che non penso...mi sento mentre mi contraddico..mi sento mentre mento incessantemente...so di essere Sam ma sembra quasi di non conoscermi.

Sono stanca di lottare per la perfezione, di non sentirmi mai abbastanza, di voler essere sempre di più..
Sono stanca.
Vorrei essere gracile,piccola e invisibile...così leggera da scomparire.




giovedì 31 maggio 2012

Che Ana mi salvi...

E' da qualche giorno che non avevo più il coraggio di scrivere;sarà stato lo stress per il ciclo che non arrivava, sarà stata la mia incapacità di controllarmi di fronte al cibo,sarà stato che mi stavano convincendo che "TROPPO MAGRO=BRUTTO" ma non riuscivo più a trovare me stessa.

In questi giorni ho mangiato non so quante calorie, molte volte anche senza vomitare e l'unica cosa buona che ne è ricavato è stata la scoperta che il mio metabolismo NON E' MORTO. 
Peso 49.5 kg
Si sono una vacca obesa, avevo raggiunto i 48 e ora ho preso un chilo e mezzo, considerato che quasi un chilo è dovuto al ciclo che mi è appena venuto, e considerato quanto ho mangiato si può dire che non sono ingrossata così tanto.

Ero terrorizzata dai giorni senza vomito,dai giorni senza freni e senza regole, ero convinta di ritrovarmi con non so quanti chili in più e tutto sommato non è andata male.

Ma il problema principale è che mi stanno quasi convincendo ad ingrossare, sembra una coalizione di gente che si ostina a vedermi magra..stavano quasi per farmi credere che forse non c'è bisogno di dimagrire ancora.
Sono una pazza.

Sono una pazza. 

Sono una pazza.

Aiutatemi, sembra quasi che la mia personalità non sia abbastanza forte.
Però devo prendere una decisione,o dentro o fuori. O magra o come mi vogliono loro.
Scelgo di essere magra. *45 kg* 

Con 45 kg sarei perfetta,contenta e felice.
Non dovrò più tradire il mio corpo, da oggi la cena è abolita. E si ritorna alle 300 cal al giorno.
Almeno per il viaggio a Ibiza quest'estate dovrò essere pronta,dovrò pesare almeno 45kg.
Speriamo bene, CHE ANA MI SALVI...

domenica 27 maggio 2012

Periodo di smarrimento..

Non so cosa mi stia succedendo ma sono completamente a pezzi, non ho più la forza di resistere al cibo.
Vengo da una settimana di abbuffate senza controllo, peso 49.5 kg e sto per mettermi a urlare contro il mondo intero.
Ho la testa piena di nebbia, affogo in tutta questa nebbia, non respiro, mi sento male, soffoco, qualcuno deve aiutarmi...
Il cibo mi sta distruggendo, io DIPENDO COMPLETAMENTE DAL MIO PESO, dalla sentenza della bilancia ogni mattina, dalle ossa che ogni tanto si nascondono, dipendo dai digiuni e dalle abbuffate, non riesco a fare a meno ne' degli uni e ne' delle altre.

Il ciclo ancora non mi viene, mi sento gonfia come una mongolfiera e ho gli ormoni in preda ad una crisi isterica da circa 5 giorni. Spero che il chilo che mi ritrovo in più sia dovuto al ciclo e che appena mi viene ritorno a pesare 48.5 ....speriamo.

Il mio ragazzo ieri sera mi ha costretto a mangiare, e io non ho saputo resistere.
Ho mangiato un pezzo di focaccia semplice e un pezzettino di rustico...mi stavo disgustando così come di routine sono andata in bagno a vomitare tutto..
Poi abbiamo fatto l'amore e come al solito è stata pura magia. Solo lui sa farmi sognare,godere,ansimare,respirare e vivere. Solo lui non mi fa soffocare.

Ho bisogno di una sigaretta..ne ho davvero tanto bisogno, ma non so come fare.
Ora mi abbandono a me stessa e dormo un pò...spero di dormire senza sogni, dato che si tratta quasi sempre di incubi.

Buona domenica a tutte ragazze, e cercate di vivere!!

domenica 20 maggio 2012

DAL FREDDO AL CALDO

Oggi è stata una giornata strana..mi sono svegliata incazzata con il mondo;  provavo un vero e proprio rigetto per la vita e per tutto ciò che mi circondava.
Ho vissuto col nervosismo ancorato alle vene fino alle 7 di sera, con la rabbia che scorreva più forte e veloce dell'adrenalina,che mi si arrampicava addosso e mi consumava..la scaraventavo contro gli altri in cerca di liberazione ma non ci sono riuscita.
Appena sono rimasta sola a casa sono stata vittima di una crisi bulimica, ho ingoiato il cibo quasi senza masticarlo,solo per mangiare e divorare. Ero senza controllo,senza freni e senza pudore..mi sono avventata verso il frigo come se attendessi con ansia quel momento di goduria, piacere e pura distruzione.
Ho riempito il mio stomaco quasi fino a scoppiare e mentre ancora stavo masticando l'ultimo boccone mi dirigevo verso il bagno sorridente e disgustata allo stesso tempo.
Ho chiuso la porta a chiave anche se ero sola in casa, come se volessi nascondermi persino dalle mura che mi circondano,senza lasciare testimoni..una sorta di incontro mistico e segreto tra me, il bagno e il mio malato modo di vivere.
Mi sono svuotata, di tutto il cibo che avevo in corpo, e mentre gettavo nel water il peso solido che avevo nello stomaco, ho spedito nelle fogne anche il peso astratto che avevo sul cuore.

Poi mi sono fatta una doccia, di quelle lunghe e rilassanti con la musica di Venditti che mi riempiva i pensieri; mi sono lavata così a lungo quasi volessi cancellare il gesto di pochi attimi prima; ho depurato il mio corpo fingendo così che non fosse successo niente,ma è successo. L'ho fatto ancora, e chissà quante volte lo rifarò.
Amo i giorni di digiuno, vivendo con sole 200 cal, ma mi distruggono e mi ritrovo a ingurgitare cibo a più non posso come se volessi mangiare in 2 minuti tutto il cibo rifiutato durante la settimana.

Poi mi sono pesata: 48.5 kg, ho sorriso alla bilancia perché non mi ha deluso, avevo il terrore della sua sentenza ma non è stata poi tanto irragionevole.

Stasera con Lui abbiamo fatto l'amore, l'amore a ritmo di musica fino a quando non abbiamo perso le forze e siamo rimasti l'uno accanto all'altra sdraiati con le nostre nudità che si sfioravano ad ascoltare il CD della nostra storia, a scambiarci carezze, baci e un'infinità di TI AMO sussurrati..
E' stata una serata di poesia solidificata...avrei voluto che non avesse mai fine.

Eppure in tutta questa perfezione non facevo altro che pensare ad Ana e a come l'ho tradita.
Non deve succedere più...però succederà, succede sempre e non posso farne a meno.
Ana aiutami a raggiungere quella perfezione utopica che esiste solo nella mia testa e che non so neanche come sia fatta.

Oggi è stata una giornata di sbalzi, una giornata piena.
Sono passata dal GELO della mia rabbia, al CALORE delle Sue braccia.


Vi abbraccio tutte, Sam*

venerdì 18 maggio 2012

Tutti mi dicono: INGROSSA!

Non c'è la faccio più, non riesco più a capire il mondo.
Sono io che sono sbagliata oppure gli altri mi confondono...
Ho passato una vita a voler dimagrire,  a voler eliminare i 63 chili, poi i 59, poi i 55, fino a raggiungere un peso standard che oscilla tra 48 e 49. Gli altri hanno passato una vita a dirmi che ero pienotta.."cicciottella", da sempre, sin da piccola, quasi mi vergognavo a mangiare davanti agli altri; e ora? Ora mi assillano dicendo che sono troppo magra? Sciupata? Anoressica? Senza forme? Con il viso scavato e gli zigomi sporgenti? Che sto scomparendo?
Non capisco cosa vuole il mondo da me? Come MI vuole il mondo?

Sembra un altalena senza fine, come diceva Schopenauer: " La vita è come un pendolo che oscilla incessantemente tra dolore e noia, passando per l'attimo fugace che è il piacere"

Io quest'attimo fugace non l'ho ancora conosciuto, non ho mai provato quella sensazione di soddisfazione guardando il mio riflesso deforme nello specchio. Forse non lo conoscerò mai, o forse ci sono passata affianco senza incrociarlo, senza accorgermi che era così vicino quasi da poterlo sfiorare.

Dalle 7 di questa mattina che ho ricevuto insulti (che per me sono complimenti) sulla mia "magrezza" (a loro dire..)
Mia madre quando mi ha visto in bagno voleva che mi pesassi davanti a lei perchè mi vede troppo magra,TROPPO. Io continuo a mentirle dicendo che peso 53/54 chili, se avesse visto i 48 mi avrebbe messo all'ingrasso all'istante.
A scuola più di qualche compagno mia ha detto che sono troppo magra, che sembra quasi che stia per spezzarmi, che dovrei mangiare e prendere qualche chilo.
Tornando a casa all'una con una mia amica, lei moriva di caldo e io tremavo dal freddo, secondo lei perchè sono tutta ossa.
Oggi pomeriggio sono andata al tabacchino con il mio ragazzo,dove siamo soliti comprare le sigarette insieme; la tabaccaia mi dice: "Pensavo vi foste lasciati, è da assai che non vi vedevo insieme e in più ti ho vista dimagrita,sciupata e magrissima"
Stasera una persona a me molto cara, che è a conoscenza di alcune mie crisi bulimiche, mi ha detto che devo prendere almeno 5/6 chili ( ma stiamo scherzando?). Cercava di convincermi, quasi sull'orlo del nervosismo. Io non sapevo come rispondere e come reagire, sono rimasta immobile e zitta e l'unica frase che sono riuscita a sillabare è stata: "A me piaccio così", che poi non è neanche vero..mi vedo sempre grossa e deforme, magari riuscissi a piacermi.

Sul serio non riesco a capire gli occhi del resto del mondo, e loro non capiscono i miei.

In ultimo c'è lui, l'uomo che amo più del mio stesso corpo.
E' un pò di tempo che si innervosisce sempre con me, secondo lui sto diventando anoressica solo perchè oggi al supermercato mi vedeva schifare tutti i cibi con 350 kcal per 100g tipo il pancarré..
Ha detto che se capta qualche sintomo di anoressia si incazzerà come un pazzo e mi metterà all'ingrasso costringendomi a mangiare davanti ai suoi occhi. Ha già capito che mento la sera quando gli dico che ho cenato a casa mentre ai miei dico che ho cenato fuori con lui.
Lo amo da impazzire come non ho mai amato, come non pensavo si potesse amare; eppure spero che non mi metterà mai nella condizione di scegliere tra lui e Ana perché molto probabilmente sceglierei lei.
Lui è alto, magro e con gli addominali scolpiti; non sa cosa significa guardarsi allo specchio e volerlo spaccare.

SONO ANGOSCIATA DAL MONDO CHE MI CIRCONDA TANTO QUANTO MI ANGOSCIA QUELLO CHE HO DENTRO.
Ma la mia mente conta più di tutto, io decido di me stessa, del mio corpo e del mio benessere.
Io e Ana.

mercoledì 16 maggio 2012

ODI ET AMO



  • ODIO IL CIBO
  • ODIO PERDERE  IL CONTROLLO
  • ODIO ESSERE COSTRETTA A MANGIARE
  • ODIO I CIBI BUONI E GRASSI
  • ODIO PIANGERE DAVANTI ALLO SPECCHIO
  • ODIO I PROFUMI CHE APRONO LO STOMACO
  • ODIO SENTIRMI SAZIA
  • ODIO L'AGO DELLA BILANCIA
  • ODIO ME STESSA E IL MIO GRASSO
  • ODIO VIVERE SOFFOCANDO LACRIME
  • ODIO IMPROVVISARE SORRISI FORZATI
  • ODIO QUESTO MONDO INSANO E PERVERSO
  • ODIO ESSERE SEMPRE FUORI LUOGO


  • AMO DIGIUNARE
  • AMO CONTROLLARE IL MIO CORPO
  • AMO IL DISGUSTO PER IL CIBO
  • AMO LE MIE OSSA
  • AMO I GIRAMENTI DI TESTA
  • AMO ANA E MIA
  • AMO VIVERE CON 200/300 KCAL AL GIORNO
  • AMO SENTIRMI LEGGERA
  • AMO IMMAGINARE DI POTER SCOMPARIRE
  • AMO I MIEI SOGNI
  • AMO RIFUGIARMI IN ME STESSA E SCAPPARE DAL MONDO



martedì 15 maggio 2012

NUOVO GIORNO


Oggi ho mangiato un sacco, ho superato di molto la soglia delle 200 kcal giornaliere.
Su costrizione dei miei genitori ho mangiato fino a 300 kcal, purtroppo stasera devo andare a casa del mio ragazzo e lì tutti mi costringeranno a mangiare -.- come se a 18 anni non posso decidere io cosa e se mangiare.
Non so che scusa inventare, speriamo di riuscire a digiunare...se avete scuse disponibili vi sarei grata.
Mi sento enorme ho mangiato troppo, non riesco a tenere tutto nello stomaco.

L'unica parte positiva della giornata è che stasera vedrò il mio amore finalmente, speriamo bene perchè non ho proprio la testa per sostenere un eventuale litigio.
Per il resto non ho nessuna novità...i soliti pensieri,le solite paure e le solite fissazioni; ma si tira avanti con i soliti     sorrisi falsi e passando i giorni a CONTARE LE CALORIE.

lunedì 14 maggio 2012

Comunione = troppo cibo

Oggi pomeriggio sono andata a mare e tutti mi dicevano "mado quanto sei magra" "stai scomparendo" e cose così. Sono degli ipocriti perchè mentono, lo sanno benissimo che non sono nè magra nè bella ma continuano ad insultarmi senza volerlo.
A parte il vedermi obesa e cicciona, e il sentirmi un pò a disagio in costume da bagno mi sono divertita, è stato un pomeriggio rilassante all'insegna dell'abbronzatura, anche se come al solito il sole quando vede me sulla spiaggia cambia strada.

Stasera purtroppo non sono potuta uscire con A perchè sono dovuta andare alla festa di comunione di mia cugina. E' stato un incubo,esclusa la noia invivibile non sono riuscita a resistere al cibo, ho mangiato da fare schifo, è stata un'orgia di cibo di quelle indescrivibili,ho mangiato fino a star male, fino a scoppiare...e non riuscivo a fermarmi, ne volevo ancora, ancora e ancora. Ad un certo punto mi stavo facendo schifo da sola, mi sentivo enorme, e tutti gli sforzi di questi giorni senza abbuffate sarebbero andati persi,così sono corsa in bagno e ho vomitato tutto, con due semplici dita in gola mi sono svuotata di angosce e dolori che mi avrebbero tormentato per tutta la notte.
Però stavo male, era da circa una settimana che non vomitavo. Avevo la faccia gonfissima, gli occhi fuori dalle orbite iniettati di sangue e il solco sul dito provocato dai denti era più visibile che mai.
L'unico lato positivo è che ho vomitato quasi tutto, e dico quasi perché purtroppo per il mio corpo qualche rimasuglio di cibo è rimasto nello stomaco.

Quando ho tirato lo scarico guardavo il cibo che roteava in miracolosi arabesque nella tazza del water, mi veniva da piangere,mi veniva da picchiarmi da sola, mi guardavo allo specchio con la faccia deformata dallo sforzo, un pò mi disgustavo e un pò mi ripugnavo, eppure lo specchio mi rispondeva con un piccolo minuscolo e debole sorriso sulle mie stesse labbra, perchè quella era la cosa giusta da fare.
Ho mangiato e ho dovuto pagare.

domenica 13 maggio 2012

SPECCHIO

Ragazze sono appena andata a pesarmi e peso 48kg e 800, si lo so è sempre tantissimo, ma mi sono guardata allo specchio e mi facevo un pò meno schifo, mi sento più magra e mi vedo più magra :D
OBBIETTIVO  43 kg sto arrivandooo :D

COLAZIONE un piccolo kiwi= 35 kcal
PRANZO: 25 gr di pasta in bianco(35 kcal),50 gr di fettina di vitello magra(50 kcal), due cucchiai di macedonia senza zucchero(max 30 kcal)
CENA: digiunerò

TOT: 150 kcal non è male, ma potevo fare meglio.

Una notte strana..

Ieri sera sono uscita con A, il mio ragazzo. Stiamo insieme da più di 1 anno e mezzo ormai, ma talvolta mi sento così distante da lui, così incredibilmente sola, come se stessi baciando un estraneo. Non so se vi è mai capitato, ma a me sembra quasi che in qualche istante il mio cervello si resetti completamente,mi svuoto di ricordi sogni idee e anche di emozioni per avere subito dopo un crollo mentale e fisico.
Si generalmente mi succede così e non so come diamine evitarlo. Quando il mio cervello si spegne divento limpida, assolutamente razionale, fredda e priva di emozioni, ma il cervello spento mi risucchia le energie perchè quando si riaccende mi abbatte manco avessi corso per ore intere, mi ritrovo a sdraiarmi sul divano inerme con i muscoli pesanti e il cuore di nuovo palpitante, e chissà come mai quasi sempre con una lacrima che scende sul viso. Passo da essere fredda e completamente assente fino a diventare UN VORTICE INCONTROLLABILE DI EMOZIONI.
Ieri abbiamo visto un film e poi abbiamo fatto l'amore, ma a me non andava, non mi andava affatto.
Io sarei voluta restare su quel divano in silenzio tutta la sera a riflettere per fatti miei, ma vedevo nei suoi occhi la sofferenza nel vedermi così assente e mi sono stampata come al solito un bel sorriso finto sulle labbra e ho iniziato a baciarlo finchè non ci siamo ritrovati stesi l'uno sopra l'altra, con i corpi incrociati e i respiri ansimanti.
E' stato bello,  come sempre, lui è sempre bello, incredibilmente bello, forse troppo bello.
Ma quando è finito, sono rimasta lì stesa trattenendo senza motivo un fiume di lacrime che aveva voglia di scorrere sul mio viso. Ero triste da star male, e facevo star male anche lui, che mi guardava e come al solito pensava che fosse per colpa sua, che io pian piano stessi smettendo di amarlo, ma non è così...
Mi sono stesa come una bambina, con le ginocchia tra le braccia e il viso nascosto dai capelli, fingendo di star bene. Lui si è steso affianco a me,e mi ha spinto vicino al suo petto avvolgendomi con le sue braccia; mi sento così protetta quando sono con lui, e talvolta anche così vulnerabile.
Perchè so che lui per me è una dipendenza,so che potrebbe distruggermi anche solo negandomi un sorriso..non riesco a scacciare dalla mente l'idea della FINZIONE. Tutta la mia vita è una finzione e lui finge di amarmi,crede di amarmi ma non è così, perchè non si può amare una ragazza egoista, lunatica, arrogante, presuntuosa, e indescrivibilmente imperfetta.
Nessuno può amarmi per quello che sono perchè sono sempre fuori luogo, non sono brava in nulla, SONO UN VORTICE INCONTROLLABILE DI EMOZIONI che ha paura del mondo.
Ho paura anche di te A che dici di amarmi, che mi guardi e mi ripeti che sono bella, che mi costringi a mangiare, che mi canti canzoni d'amore, che mi dedichi la poesia del tuo sguardo e delle tue parole, che mi hai corteggiata per anni prima di avermi, che mi amavi anche quando ero un'abominevole stronza e neanche ti guardavo, ho paura di te perchè sei troppo per essere vero, ti accorgerai che non ne valgo la pena e mi lascerai come si fa con i cani,
sul ciglio di una strada, a inseguire la macchina che si allontana senza raggiungerla mai più.

sabato 12 maggio 2012

Lettera ad Ana

Cara Ana,
guardami! Guardami attraverso i miei stessi occhi e poi dimmi cosa pensi? Vado bene così? Allora che dici?
"NO" questa è la tua risposta, ed hai ragione perchè di certo non vado bene così.
Dammi la forza cara Ana.
Dammi la forza di migliorarmi.
Dammi la forza di rendermi perfetta.
Dammi la forza di perdere quei dannatissimi chi li troppo.
Da più di 6 anni che mi aiuti in silenzio, vivendo di nascosto, riempiendomi la vita, dandomi un obbiettivo.
Sei la mia luce ispiratrice e la mia salvezza, tu mi completi e mi purifichi.
Perché quando non mangio il controllo mi rende viva, e quando mi abbuffo non vomito solo il cibo, ma anche ansie, paura del futuro, rabbia e dolore del presente, rimpianti e rimorsi del passato.
Io ho bisogno di digiunare, di ingannare il mio stomaco così come inganno il resto del mondo, ho bisogno di stare da sola in silenzio, sotto le pesanti coperte del mio letto, accarezzata dalle lenzuola e pensare e a vagare con la mente, a vivere in quel mondo ideale,perfetto e parallelo che esiste solo dentro di me.
Io ho bisogno di vomitare,ho bisogno di mangiare da sola lontano dal resto del mondo, ho bisogno di vedere la lancetta della bilancia che scende sempre di più.Ho bisogno di guardarmi nello specchio senza piangere.Ho bisogno di te nella mia vita perché sei una compagna fedele e leale. Tu non sei in grado di mentirmi, non lo fai mai, ma ti limiti ad aprirmi gli occhi sul mondo, a comunicarmi la realtà nella sua terrificante freddezza.

Ho bisogno di te ANA, resterai con me perché sto male, perché piango in silenzio e perché vivo come una proiezione della mente di qualcun altro.
Vivo senza neanche rendermi conto che sto vivendo.

1° pagina: Caro diario...

Caro diario,
sono qui sdraiata sul letto a pensare e a  star male, vivo ogni giorno nell'illusione che tutto vada bene ma non è così. Combatto costantemente contro il mio corpo, contro ciò che mi rende imperfetta e che mi tortura; combatto contro gli specchi che fanno male, combatto contro i miei occhi che si ostinano a guardare, combatto contro chi mi dice che sono bella e contro chi non me lo dice, combatto contro chi dice che sono magra e mente spudoratamente alla mia anima ancora fragile, combatto contro chi non ascolta il male del mondo e si ostina a dire che va tutto bene. Combatto contro tutti, combatto contro me stessa, combatto contro la mia famiglia, contro la scuola, contro il mio ragazzo....MA SOPRATTUTTO COMBATTO CONTRO IL CIBO.
Sì, la mia è una lotta che non avrà mai fine, bloccata in questo limbo dei 49 kg, mi ritrovo a piangere davanti allo specchio, a trattenere conati di vomito per il disgusto.
Ho bisogno di aiuto,ho bisogno di sentirmi sazia con l'aria, ho bisogno di genitori che non mi obblighino a mangiare, ho bisogno di un ragazzo che non mi obblighi a mangiare o che mi dica che sembro anoressica perchè non è vero.
Ho bisogno di dimagrire, ho bisogno di soddisfazioni dalla vita, ho bisogno di amore di gioia e di passione.
Ho bisogno di Ana ora e per sempre.